Biologia

Mangiare cibi ultra processati ti fa invecchiare più velocemente, secondo uno studio

Mangiare cibi ultra processati ti fa invecchiare più velocemente, secondo uno studio


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Si scopre che se mangi cibi ultra elaborati, potresti invecchiare più rapidamente. Un nuovo studio condotto da ricercatori dell'Università di Navarra, Pamplona, ​​in Spagna, ha scoperto il fatto che i telomeri si accorciano dopo il consumo di alimenti ultra-trasformati.

I telomeri sono collegati ai segni dell'invecchiamento nel corpo.

Lo studio è condiviso alla Conferenza Europea e Internazionale sull'obesità (ECOICO 2020), che si terrà virtualmente da oggi, 1 settembre, fino a venerdì 4 settembre.

Telomeri accorciati

Lo studio ha rivelato che i telomeri, cromosomi che possono essere utilizzati come marker per l'età, avevano il doppio delle probabilità di essere corti nelle persone che mangiavano cibi ultra-elaborati (UPF) almeno tre volte al giorno per un periodo di tempo prolungato.

Avere telomeri più corti è legato all'invecchiamento biologico a livello cellulare e lo studio sottolinea che alcune diete possono portare a un invecchiamento cellulare più rapido.

Il consumo globale di UPF è in aumento, mentre il consumo di alimenti freschi sta diminuendo. Troverai gli UPF in molti posti e offrono poco o nessun valore nutritivo (grassi, zuccheri, amido, ecc.). Allo stato attuale, sono incredibilmente convenienti in quanto in genere creano ingredienti a basso costo che durano più a lungo del cibo fresco: sono tanto convenienti per il produttore quanto per il consumatore.

Tuttavia, gli UPF portano a risultati negativi e possono essere collegati a problemi con obesità, depressione, diabete di tipo 2 e ipertensione, tra gli altri. Anche questi sono tipicamente legati all'età.

VEDERE ANCHE: ENZIMA CHE POTREBBE INVERTIRE L'INVECCHIAMENTO SCOPERTO DAGLI SCIENZIATI MIT

L'obiettivo del team era studiare il legame tra invecchiamento e consumo di UPF. Il team è riuscito a raggiungere la loro conclusione attraverso uno studio iniziato nel 1999 in Spagna ed è in corso. I volontari devono avere almeno 20 anni e auto-riportare accuratamente ciò che consumano in un questionario inviato loro ogni due anni, incluso un campione di saliva.

Il team ha scoperto che maggiore è il consumo di UPF, maggiori erano le possibilità che la persona avesse telomeri più corti.

Secondo gli autori dello studio "In questo studio trasversale su soggetti spagnoli anziani abbiamo mostrato una forte associazione tra il consumo di cibo ultra-elaborato e la lunghezza dei telomeri. Sono necessarie ulteriori ricerche in studi longitudinali più ampi con misurazioni di base e ripetute di TL confermare queste osservazioni. "


Guarda il video: Cosa succede quando elimini lo zucchero dalla tua dieta (Febbraio 2023).