Innovazione

Future-Shock: degrado e spionaggio innescati

Future-Shock: degrado e spionaggio innescati

"Questo dispositivo spyware si autodistruggerà in 60 secondi." Sci-fi? No, è il design delle forze armate statunitensi VAPR (per Risorse programmabili scomparse) programmi di ricerca e sviluppo.

Responsabile del programma di ricerca Dottoressa Alicia Jackson dice "VAPR si concentrerà sullo sviluppo e sulla creazione di un set di base di materiali, componenti, integrazione e capacità di produzione per sostenere questa nuova classe di elettronica definita dalle loro prestazioni e caducità. Questo programma segue [DARPA ricerca che ha dimostrato che una goccia d'acqua può dissolvere i componenti elettronici di un dispositivo elettronico transitorio inclusi transistor, diodi, induttori, condensatori e resistori insieme su un sottile substrato di seta] e cerca di sviluppare la tecnologia attraverso la dimostrazione di un circuito di base ".

[Fonte immagine: DARPA]

La ricerca nasce dalla ricerca sull'elettronica transitoria che verrebbe inserita nel corpo umano per combattere un'infezione e poi, dopo un certo periodo di tempo, si "scioglierebbe" e verrebbe espulsa dal corpo. Questa elettronica speciale sarebbe innocua sia per il corpo umano che per l'ambiente naturale.

UN DARPA ci dice: “L'efficacia della capacità tecnologica sviluppata attraverso VAPR sarà dimostrato costruendo sensori transitori con collegamenti RF rappresentativi di ciò che potrebbe essere utilizzato per rilevare le condizioni ambientali o biomediche e comunicare con un utente remoto. [Posizionati nell'ambiente, questi sensori transitori raccolgono] dati critici per una durata specificata, ma non più [dopo di che] "si decompongono nell'ambiente naturale". Quell'ambiente naturale, ovviamente, potrebbe essere il corpo di una spia o di un soldato. [Fonte immagine: DARPA]

E pensavi che quelle storie di "impianto alieno" fossero solo fantasie!

Guarda il video: Alvin Toffler - Ten Years After Future Shock 1980 (Ottobre 2020).